Artime


HAIKOODLE

di Simone Savogin e Martina Dirce Carcano

.
Haikoodle, ovvero haiku (brevi poesie giapponesi di 17 sillabe in cui bisogna saper “sorprendere” il lettore con un “cambio di prospettiva” dopo 5 o 12 sillabe) più doodle (in inglese, scarabocchi). Uno spettacolo di poesia e disegno dal vivo nato dall’unione di due talenti, quello poetico di Simone Savogin, per due volte campione italiano di Poetry Slam, e quello grafico di Martina Dirce Carcano, che così presentano il proprio progetto:
“Ciao, siamo Martina e Simone e siamo le mani dietro ad Haikoodle .

Haikoodle è un progetto nato come un gioco, una sfida:
“scrivi degli haiku!”
“ok, ma tu li illustri”
“ok, ma ne scrivi almeno uno a settimana”
“ok, ma li condividiamo su internet”
“ok, ma li pubblichiamo”
“ok, ma scelgo io… ok, scegliamo noi la carta”… e così via per giorni.

.

Haikoodle è un libricino piccolo piccolo che contiene cose grandissime! Dopo un successo formidabile con la loro campagna crowdfunding su Kickstarter, Haikoodle è ora una realtà magnifica!


IL PROGETTO

La Spilleria mette a disposizione i suoi muri per esposizioni di quadri, fotografie, illustrazioni, dipinti, tele, tessuti e qualsiasi cosa la vostra creatività suggerisce! Supportando giovani (e non!) artisti locali (ma non solo!) organizziamo vernissage e offriamo visibilità (gratis!) a chiunque abbia lavori interessanti da mostrare.

I NOSTRI MURI SONO I VOSTRI!