What’s on


PIZZAUT IN ANTEPRIMA IN SPILLERIA

mercoledì e giovedì 28 e 29 giugno La Spilleria in collaborazione con Cooperativa La Speranza ospita con onore e con immenso piacere il progetto PIZZAUT – nutriamo l’inclusione. E per l’occasione farà atterrare nel giardino due forni per fare le pizze per davvero!

L’obiettivo è aiutare PIZZAUT a raccogliere fondi per avviare una pizzeria gestita per il 50% da persone autistiche.

 

“Il progetto vuole avviare un laboratorio di inclusione sociale attraverso la realizzazione di un locale gestito da ragazzi con autismo affiancati da professionisti della ristorazione e della riabilitazione.

I ragazzi saranno avviati ad una prima fase di formazione che consentirà di studiare insieme a psicologi ed educatori la mansione più adeguata per ciascun ragazzo inserito nello staff di PizzAut e soprattutto le modalità attraverso le quali farlo sentire autoefficace ed in equilibrio con il mondo che in quel momento sta attraversando.

Troppo spesso i ragazzi con autismo sono esclusi dal mondo del lavoro e dalle relazioni sociali, come genitori di bimbi con autismo lo verifichiamo ogni giorno sulla nostra pelle e con i nostri ragazzi.

Ci siamo resi conto che con attenzione, delicatezza e determinazione questa situazione si puo’ cambiare e per questo abbiamo deciso di investire le nostre energie e le nostre risorse in un progetto capace di costruire oggi un presente ed un futuro diverso, dove integrare le persone autistiche non perchè bisognose di aiuto, ma perchè portatrici di competenze e di benessere…

Un locale per la famiglia ma anche per i giovani, un luogo dove stare bene e divertirsi con prodotti ricercati, un locale dai tempi lenti dove non bisogna andare a mangiare una pizza quando si hanno 5 minuti e poi si corre via…ma un locale dove Trovarsi e Ritrovarsi in una dimensione temporale e relazionale fuori dalle frenesie che mettono in difficoltà chi è affetto da autismo ma che fanno male anche ai cosiddetti “normali”.

Un luogo lento dicevamo, con prodotto biologici e di altissima qualità serviti con altrettanta qualità…”